Scuola Arte & Moda… Altre Janas

…altre Janas 

Lavori di Paola Bardino, Nives del Giudice, Giovanna Frisciano, Rossana Latina, Domenica Mura, Silvia Piga, Daniela Sconamila, Rossana Schintu, Sabrina Tilocca
A cura di Carlotta Usai e testi di Giuliana Altea

PRESENTAZIONE

L’iniziativa della Scuola Arte & Moda si innesta in un contesto locale nel quale la promozione della professionalità e di una nuova immagine della moda passano per la valorizzazione del fattore umano nel mondo produttivo locale. Un contesto economico e sociale nel quale è sempre più difficile assistere a nuovi ingressi di giovani nel mondo del lavoro, se non con modalità subordinate a precariato e provvisorietà, ha bisogno di entusiasmo e spirito di iniziativa.
Un contesto economico e sociale nel quale si rilava un certo ritorno alla “dimensione umana” e alla valorizzazione del manufatto che in realtà mai e stato abbandonato, ma resiste in attività e prodotti di nicchia.Produrre manufatti oggi significa realizzare beni materiali al meglio ed al miglior rapporto costo-qualità, in una sana alternativa al prodotto in serie e al mercato globalizzato.
Ecco che la decisione di intraprendere proprio nel campo della moda e della manifattura, proprio da parte di donne, che per consuetudine non godono di privilegi offerti dal mondo del lavoro, diventa una preziosa occasione da valorizzare e sostenere.
Donne che riconoscono sempre più l’importanza delle proprie aspettative e dei propri progetti, che credono nel loro lavoro, che attendono di raccoglierne i frutti.Donne che pensano che qualcosa stia cambiando.
L’adesione all’iniziativa della Scuola Arte & Moda di Sassari e la concessione della sede istituzionale per l’allestimento della mostra da parte del Comune di Sassari rappresentano  un augurio e il buon viatico dell’amministrazione per i giovani donne che si affacciano con entusiasmo al mondo del lavoro e che per questo devono essere incoraggiate e sostenute.

INTRODUZIONE

“L’abito, non più e non solo quale elemento estetico, ma declinazione di retaggi culturali”.

Le allieve nella consapevolezza dell’importanza che la comunicazione e la promozione rivestono nella realizzazione delle loro attività, hanno creato un evento finalizzato a presentare alla città ed alla comunità locale la professionalità e lo stile acquisito tramite l’allestimento di una mostra di lavori dedicati.
In questo contesto di fondo s’innesta l’idea di studiare ed elaborare simboli ed oggetti preziosi della cultura sarda con l’intento di sviluppare nuove idee e nuovi orientamenti stilistici, applicabili alle creazioni di Couture, partendo da elementi della creatività e della cultura della nostra isola.
Lo studio è dedicato ai gioielli ed ai segni delle janas, sviluppando forme colori e materiali.

UN AUGURIO

Per quanto le mie competenze e interessi siano estranei all’ambito della moda come industria e come mesterie, ho accolto di buon grado l’invito rivoltomi da Vittoria Dore di premettere poche righe di commento al lavoro svolto dalle studentesse della scuola Arte & Moda di  Sassari, in preparazione della mostra saggio programmata al termine dei corsi.La mostra è stata realizzata dalle allieve con impegno, fatica e anche con un investimento economico personale abbastanza oneroso, e arriva a conclusione di tre anni di studio durante i quali hanno potuto progressivamente accostarsi e prendere confidenza con i problemi e le sfide posti da un settore produttivo che , se da un lato appare circondato di glamour e carico di seduzione mediatica, è tra i più difficili e competitivi.
La Sardegna conosce alcuni esempi di percorsi individuali in questo campo, divenuti nel tempo delle storie di successo; sono pero esempi isolati, scaturiti dalla determinazione e dal talento dei singoli e non generati da un contesto culturale o economico particolarmente favorevole; in assenza di un vivace tessuto produttivo specializzato, non meraviglia che sul territorio regionale manchino strutture didattiche adeguate a formare le necessarie professinalità.
Esiste invece un ricco retroterra artigianale, un bagaglio di saperi e di tecniche che è stato già oggetto di felici recuperi creativi; a questo background locale si sono rivolte anche le studentesse di Arte & Moda al momento di mettere in atto il loro progetto espositivo.
Il loro punto di partenza è stata infatti la cultura popolare della Sardegna, e più specificatamente la Gioielleria Tradizionale (Bottoni, Gancere, ispuligadentes, ecc.) i cui motivi iconografici hanno dato spunto alla creazione di abiti e accessori e hanno determinato l’approccio con cui si sono accostate ai materiali, mescolando tessuti di pregio e materiali naturali associati all’artigianato.
Non possiamo che augurarci che a questi primi esperimenti, condotti con serietà e determinazione, seguano delle concrete opportunità di lavoro.

  • Accademia Moda e Costume Roma
  • CIAMS – Scuola Centro Moda Roma
  • Scuola Arte & Moda Sassari
  • Scuola Arte & Moda
  • CIAMS – Scuola Centro Moda
  • Accademia Moda e Costume